Per chi non ha mai programmato, dobbiamo ricordare che il computer è una semplice macchina, che per funzionare ha bisogno di essere comandata. L'insieme dei comandi, eseguiti in successione, costituisce il programma. Quindi se vogliamo che Explorer scriva "salve" dobbiamo:

  • far riconoscere il nostro documento, assegnandogli l'estensione ".html" (ma viene riconosciuta anche l'estensione ".htm" unaq volta utilizzata dal Dos);
  • avvertire quando inizia il programma (<HTML>);
    <HTML>
    <HEAD>
    <TITLE>pagina di esempio</TITLE>
    <!--
    testo non visualizzato
    //-->
    </HEAD>
    <BODY>
    <P ALIGN=CENTER>
    corpo<BR>
    del<BR>
    <A HREF=NuovoDocumento.html> documento</A>
    </BODY>
    </HTML>
    Il documento si apre con <HTML> (= inizio del linguaggio HTML) e si conclude con </HTML> (= fine del linguaggio HTML). Tuttto quanto contenuto tra queste istruzioni si divide in due parti:

       1 - l'intestazione compresa tra <HEAD> e </HEAD>, che, a sua volta contiene:

        - il titolo compreso tra <TITLE> e </TITLE>, che comparirà nella barra superiore della finestra del browser (dove ora si legge "Il linguaggio HTML");
        - i commenti (o quanto altro non desideriamo visualizzare) compresi tra <!-- e //-->.

       2 - il corpo del documento compreso tra <BODY> e </BODY>, in cui inseriremo tutto quanto dovrà essere reso visibile all'utente, a cominciare dal testo, che potrà essere scritto normalmente, fatta eccezione per alcune istruzioni inerenti:
       - i caratteri speciali che, ovviamente, essendo utilizzati dal codice non possono essere scritti così come li vediamo. Per esempio, per visualizzare i simboli "<" e ">" dobbiamo scrivere rispettivamente "&lt;" e "&gt;", per leggere 2° dovremo scrivere "2&deg;", mentre per visualizzare le virgolette dovremo scrvere "&quot;";
       - i caratteri con l'accento, che si visualizzano con la scritta "&caratteregrave;" oppure "&carattereacute;", secondo che si tratti di accento grave o acuto. Per esempio "è" si scrive "&egrave;";
       - i caratteri invisibili o spazi, che si visualizzano con la scritta "&nbsp;". Per esempio " " si scrive "&nbsp;";
       - l'interruzione di riga che si ottiene con <BR>;
       - il paragrafo, il cui testo deve essere compreso tra le istruzioni <P> e </P>. Se si vuole l'allineamento del testo a sinistra, a destra o al centro occorre modificare l'istruzione <P> rispettivamente in <P ALIGN=LEFT>, <P ALIGN=RIGHT> o <P ALIGN=CENTER>;
       - il link, cioè il collegamento ipertestuale che con un click consente di passare ad un altro documento. L'istruzione è <A HREF=nomeDocumento.html >termine da lincare</A>. Nel caso in cui il documento principale e quello che si vuol richiamare non si trovano nella stessa cartella, occorrerà indicare il percorso o l'indirizzo del sito, per esempio:
    <A HREF=cartella1/cartella2/nomeDocumento.html >termine da lincare</A> oppure
    <A HREF=http://nomeDelSito/nomeDocumento.html>termine da lincare</A>.
    Se si vuol passare ad un altro punto dello stesso documento, occorre fissare un'ancora nel punto di arrivo con l'istruzione <A NAME=NomeAncora>nome da ancorare</A>, mentre l'istruzione del link diventa <A HREF=nomeDocumento.html # NomeAncora>termine da lincare</A>.
       - l'immagine che, compressa nel formato GIF o JPG, può essere richiamata con l'istruzione <IMG SRC= percorso/NomeImmagine.jpg> ;