Politecnico di Bari
Laboratorio di Fotogrammetria Architettonica
Rilievi fotogrammetrici dell'edilizia Veneziana
13/14 marzo 1980

Rassegna stampa:
Il GAZZETTINO
Il Diario di Venezia


click per ingrandire

Nel marzo del 1980 per iniziativa dell'assessorato all'urbanistica del comune di Venezia e in collaborazione con la cattedra di aerofotogrammetria e rappresentazione cartografica del IUAV di Venezia, è stata svolta una campagna di rilievi al fine non solo di catalogare "visivamente" lo stato di salute dei monumenti e case, ma anche di contribuire al loro risanamento mediante il "fissaggio" preciso di elementi e particolari architettonici e decorativi che potranno essere messi a disposizione degli esperti in una eventuale opera di restauro.
   La campagna, coordinata dall'arch. Nicola Randolfi, è iniziata dalla chiesa palladiana di San Giorgio Maggiore, ed ha riguardato esempi di edilizia monumentale e di edilizia minore.
   Le riprese sono state effettuate con la camera stereometrica Wild C120, in parte da un barcone messo a disposizione dal Comune ed in parte da terra ferma.
  Nei casi in cui la distanza era superiore alla portata massima (24 m.) della camera stereometrica, si è fatto ricorso ad un fototeodolite, con camera Wild P32, messo a disposizione dal geometra Tommaso Avallone della Wild Italia S.p.A., che è stato utilizzato in piazza San Marco e su un edificio prospiciente Canal Grande.

mappa delle riprese