I documenti, letti ed interpretati dal browser, sono dei semplici file di testo con particolari istruzioni (Markup Tags) contenute all'interno dei simboli "<" e ">". In questa sede, rinviamo il lettore, per ogni approfondimento, alle apposite tabelle contenenti dette istruzioni o, meglio ancora, ai siti dedicati, mentre ci soffermeremo ad illustrare le istruzioni utilizzate per comporre queste pagine.
  Abbiamo detto che il documento è un semplice file di testo, che contiene apposite istruzioni ed il cui nome termina con l'estensione .html o .htm. Di seguito è riportato un esempio:
<HTML>
<HEAD>
<TITLE>pagina di esempio</TITLE>
<!--
testo non visualizzato
//-->
</HEAD>
<BODY>
<P ALIGN=CENTER>
corpo<BR>
del<BR>
<A HREF=NuovoDocumento.html> documento</A>
</BODY>
</HTML>
Il documento si apre con <HTML> (= inizio del linguaggio HTML) e si conclude con </HTML> (= fine del linguaggio HTML). Tuttto quanto contenuto tra queste istruzioni si divide in due parti:

   1 - l'intestazione compresa tra <HEAD> e </HEAD>, che, a sua volta contiene:

    - il titolo compreso tra <TITLE> e </TITLE>, che comparirà nella barra superiore della finestra del browser (dove ora si legge "Il linguaggio HTML");
    - i commenti (o quanto altro non desideriamo visualizzare) compresi tra <!-- e //-->.

   2 - il corpo del documento compreso tra <BODY> e </BODY>, in cui inseriremo tutto quanto dovrà essere reso visibile all'utente, a cominciare dal testo, che potrà essere scritto normalmente, fatta eccezione per alcune istruzioni inerenti:
   - i caratteri speciali che, ovviamente, essendo utilizzati dal codice non possono essere scritti così come li vediamo. Per esempio, per visualizzare i simboli "<" e ">" dobbiamo scrivere rispettivamente "&lt;" e "&gt;", per leggere 2° dovremo scrivere "2&deg;", mentre per visualizzare le virgolette dovremo scrvere "&quot;";
   - i caratteri con l'accento, che si visualizzano con la scritta "&caratteregrave;" oppure "&carattereacute;", secondo che si tratti di accento grave o acuto. Per esempio "è" si scrive "&egrave;";
   - i caratteri invisibili o spazi, che si visualizzano con la scritta "&nbsp;". Per esempio " " si scrive "&nbsp;";
   - l'interruzione di riga che si ottiene con <BR>;
   - il paragrafo, il cui testo deve essere compreso tra le istruzioni <P> e </P>. Se si vuole l'allineamento del testo a sinistra, a destra o al centro occorre modificare l'istruzione <P> rispettivamente in <P ALIGN=LEFT>, <P ALIGN=RIGHT> o <P ALIGN=CENTER>;
   - il link, cioè il collegamento ipertestuale che con un click consente di passare ad un altro documento. L'istruzione è <A HREF=nomeDocumento.html >termine da lincare</A>. Nel caso in cui il documento principale e quello che si vuol richiamare non si trovano nella stessa cartella, occorrerà indicare il percorso o l'indirizzo del sito, per esempio:
<A HREF=cartella1/cartella2/nomeDocumento.html >termine da lincare</A> oppure
<A HREF=http://nomeDelSito/nomeDocumento.html>termine da lincare</A>.
Se si vuol passare ad un altro punto dello stesso documento, occorre fissare un'ancora nel punto di arrivo con l'istruzione <A NAME=NomeAncora>nome da ancorare</A>, mentre l'istruzione del link diventa <A HREF=nomeDocumento.html # NomeAncora>termine da lincare</A>.
   - l'immagine che, compressa nel formato GIF o JPG, può essere richiamata con l'istruzione <IMG SRC= percorso/NomeImmagine.jpg> ;